Mr. Soul / Signor Anima

Oh hello Mr. Soul
I dropped by to pick up a reason
For the thought that I caught
That my head is the event of the season
Why in crowds just a trace of my face
Could seem so pleasin'
I'll cop out to the change
But a stranger is putting the tease on

I was down on a frown
When the messenger brought me a letter
I was raised by the praise of a fan
Who said I upset her
Any girl in the world
Could have easily known me better
She said, “You're strange
But don't change”, and I left her

In a while will the smile on my face
Turn to plaster
Stick around while the clown who is sick
Does the trick of disaster
For the race of my head and my face
Is moving much faster
Is it strange I should change
I don't know, why don't you ask her

Is it strange I should change
I don't know, why don't you ask her
Is it strange I should change
I don't know, why don't you ask her


* * * *

Oh ciao Signor Anima
Ti ho fatto visita per scovare la ragione
Del pensiero che ho colto
Che la mia testa è l’evento della stagione
Perché nella folla solo un cenno del mio volto
Riesce a sembrare così piacevole?
Eviterò il cambiamento
Ma un'estranea ci sta provando con me[1]

Ero giù di morale[2]
Quando il fattorino mi portò una lettera
Fui sollevato dall’elogio di una fan
Che diceva che la innervosisco
Qualsiasi ragazza al mondo
Avrebbe potuto facilmente conoscermi meglio
Disse, “Sei strano
Ma non cambiare”, e io la lasciai

Tra poco il sorriso sul mio volto
Non diventerà gesso?
Rimani in zona mentre il clown che è stanco
Fa il numero del disastro
La mia testa e la mia faccia
Corrono troppo veloci
Non è strano? Forse dovrei cambiare
Non so, perché non lo chiedi a lei?

Non è strano? Forse dovrei cambiare
Non so, perché non lo chiedi a lei?
Non è strano? Forse dovrei cambiare
Non so, perché non lo chiedi a lei?


[1] Si tratta di un modo di dire tipicamente americano.
[2] Anche in questo caso si tratta di un'espressione figurata.